Sosterremo il potenziamento dell’ospedale S. Anna

Antonella Incerti e Giorgio Pagliari: “Aumentare le risorse per sanità, protezione del territorio, infrastrutture e servizi per la montagna reggiana”

Il programma del Partito Democratico per la montagna reggiana mette al centro la salute, con il potenziamento ulteriore dell’ospedale S. Anna di Castelnovo Monti, il Percorso Nascita e Pediatria, un Centro di prevenzione che preveda un coordinamento tra i servizi sociali, sanitari, educativi. “Abbiamo intenzione di impegnarci per sostenere attivamente queste proposte”, commentano Antonella Incerti e Giorgio Pagliari, candidati rispettivamente alla Camera dei Deputati e al Senato per il Partito Democratico.

Sono importanti i risultati già raggiunti: il servizio sanitario è più ampio, di qualità e offre numerose specializzazioni. Sono scelte politiche precise dei governi di centro-sinistra, basate sull’obiettivo di dare agli abitanti della montagna una sanità d’eccellenza. Incerti e Pagliari si sono impegnati anche per l’ottenimento della deroga alla chiusura del Centro Nascite, che però il Ministero non ha concesso. I due parlamentari hanno però preso l’impegno di far rivedere in sede ministeriale i parametri sui punti nascita. Ma gli investimenti per ampliare organici e servizi, a partire da quelli pre e post parto, continueranno ad essere rafforzati: saranno 3,8 i milioni di euro che la Regione destinerà al potenziamento del S. Anna nel biennio 2018- 2019.

I candidati Incerti e Pagliari faranno proprio il programma del Partito Democratico per la montagna reggiana, che si articola in otto punti: salute, scuola, agricoltura, turismo, viabilità, imprese e innovazione, commercio, territorio. “L’Appennino Reggiano – dichiarano Incerti e Pagliari – ha accettato la sfida di una modernità che tenga insieme tradizione e innovazione, valori ambientali e tecnologie, orgoglio identitario e visione internazionale. Negli ultimi anni, Provincia di Reggio Emilia, Regione Emilia-Romagna, Governo Nazionale a guida PD hanno destinato risorse finanziarie rilevanti perché crediamo tutti nelle potenzialità e nel futuro di questo territorio che merita investimenti, misure contro il dissesto e un forte impegno per migliorare infrastrutture e servizi”.

No Comments

Leave a Reply